Scatta la denuncia per il responsabile della morte degli otto cuccioli di cane che nei giorni scorsi furono gettati da un viadotto della provinciale 69, a Quincinetto. Il responsabile sarebbe un 51enne di origini valdostane identificato dai carabinieri di Ivrea in collaborazione con i colleghi di Saint Vincent. Dovrà rispondere adesso di abbandono, maltrattamento e uccisione di animali. E’ anche accusato di violenza privata per avere impedito ad una automobilista, che lo aveva notato sul viadotto, di scendere dalla macchina.

Le indagini dei carabinieri sono dirette dalla Procura di Ivrea anche per verificare il coinvolgimento di eventuali complici nell’episodio.
Quando i militari sono giunti sul posto la sera del 7 novembre, la loro attenzione stata catturata da strani lamenti provenienti dal dirupo. Le condizioni non erano facili anche perchè era buio, ma sono riusciti ad accertare la presenza di alcuni cuccioli di cane appena nati di razza meticcia. Poco dopo sono intervenuti anche i vigili del fuoco che li hanno tratti in salvo e consegnati ai carabinieri. A questo punto i poveri animali sono statiaffidati in custodia alla sezione Lega nazionale della difesa del cane. Il reato di abbandono di animali, di cui sarebbe accusato il 51enne valdostano, è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1000 a 10mila mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.