I farmaci sono importanti ma è sempre meglio prenderne la quantità minima necessaria, e allora è importante l’arrivo di un cerotto smart contro l’abuso di antibiotici che si illumina se la ferita è infetta e serve assumere un nuovo farmaco.

Si tratta di un vero e proprio cerotto ‘intelligente’ in grado di cambiare colore quando rileva un’infezione. In questo modo è possibile individuarla immediatamente. Cosa che consente anche di limitare l’uso di antibiotici allo stretto necessario.

L’hanno ideato alcuni scienziati della Bath University, nel Regno Unito. E’ un vero e proprio mini dispositivo, indossabile, che deve il suo funzionamento al rilascio di colorante fluorescente da piccole capsule. Si attiva nel momento in cui i batteri che popolano una ferita producono tossine.

Il cerotto è anche in grado di rilevare i batteri innocui, cosa che consente di limitare l’allarme rendendolo esclusivo per i microrganismi pericolosi. Un valido aiuto per i medici che possono così identificare le infezioni e trattarle in modo rapido. L’applicazione maggiore è per i bambini, particolarmente sensibili per via del loro sistema immunitario immaturo. Le infezioni sono colpevoli infatti del rallentare la guarigione, il che si tramuta in soggiorni più lunghi in ospedale e cicatrici a volte permanenti.

Non va sottovalutato poi il rischio di setticemie, infezioni molto gravi. Si tratta di fenomeni che per i medici sono difficili da diagnosticare senza rimuovere la medicazione. Il che costituisce una procedura dolorosa che può rendere difficile la rimarginazione. Tutto ciò porta alla prescrizione di antibiotici prescritti troppo spesso, cosa che aumenta il rischio di sviluppare batteri resistenti ai farmaci, considerato uno dei maggiori problemi di salute. L’invenzione è attualmente in fase di test clinico, come spiega Toby Jenkins, capofila del progetto. Una scoperta molto importante che “potrebbe contribuire a salvare vite umane” e migliorare la qualità della vita di molte altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.