Google decide di rendere open source, quindi disponibile a tutti gli addetti ai lavori come ricercatori, ingegneri e sviluppatori di tutto il mondo la sua piattaforma di machine learning TensorFlow. Si tratta di una piattaforma che costituisce la base di molte tecnologie sviluppate negli ultimi anni. Basti pensare alla ricerca vocale, al riconoscimento automatico delle foto (lasciando da parte però la famigerata gaffe dello scambio tra ragazzo di colore e orango) o la risposta automatica ad una mail.

Questa piattaforma è costituita da un insieme di sistemi e algoritmi che consente di alla macchina di elaborare le informazioni in suo possesso per capirle, proprio come fa un essere umano. La scelta di renderla aperta a tutti gli sviluppatori è finalizzata a fare in modo che possa migliorare e affinarsi con il tempo.

TensorFlow è uno strumento che consente di sfruttare gli algoritmi di machine learning su una singola macchina o dispositivo mobile. Bisogna tenere presente che molti dei servizi offerti da Big G sono basati sui suoi algoritmi. Basti pensare a Google Maps (che a breve arriverà anche in modalità offline), Google Now fino o Google Translate. Ma ci sono anche alcune funzionalità di Gmail. “TensorFlow non è completa, deve essere migliorata ed estesa”, spiega Google in un post ufficiale.

Ecco la traduzione del post sul blog di Google:

“TensorFlow è per più di machine learning. Può essere utile laddove i ricercatori stanno cercando di dare un senso molto complesso dei dati, tutto da ripiegamento delle proteine ​​a macinare dati astronomia.
Machine learning è ancora nella sua infanzia-computer oggi ancora non può fare quello che a 4 anni può fare senza sforzo, come conoscere il nome di un dinosauro dopo aver visto solo un paio di esempi, o capire che “ho visto il volo Grand Canyon a Chicago “non significa che il canyon è precipitando sulla città. Abbiamo un sacco di lavoro davanti a noi. Ma con TensorFlow abbiamo una buona partenza, e possiamo essere tutti sulla stessa barca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.