Arriva il momento delle vaccinazioni antinfluenzali, prassi indispensabile per tenere sotto controllo la malattia e salvaguardare la salute dei soggetti a rischio. I vaccini stanno arrivando ad asl e studi medici. Siamo a quota 100mila intanto per quel che riguarda i casi di influenza registrati in Italia. Lo sostiene la rete Influnet che monitora la situazione dalla seconda metà di ottobre, coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità(ISS).

La rete conta sull’apporto di medici di medicina generale, pediatri e referenti presso le Asl e le Regioni. Secondo le stime i casi nella settimana che va dal 26 ottobre al 1 novembre sono 42.300, circa 11mila in più rispetto alla settimana precedente in cui erano stati 31mila.

Vittime preferite del virus i bambini: nell’ultima settimana presa in esame, a fronte di un’incidenza complessivamente pari a 0,70 casi per mille assistiti, nella fascia di età0-4 anni l’incidenza èpari a 2,24 casi per mille assistiti.

Giacomo Milillo, segretario generale della Federazione italiana dei medici di famiglia (Fimmg): “Siamo alle fasi iniziali”, spiega ,ma purtroppo sui vaccini non c’ intesa tra le Regioni che secondo l’esperto “non si muovono in modo sincrono; in alcune, per quanto riguarda i medici di famiglia, i vaccini sono in fase di consegna, come ad esempio nel Lazio dove però alle aziende dovrebbe essere già noto il fabbisogno; in altre invece e’ già possibile cominciare a vaccinarsi. Si può telefonare al proprio medico di famiglia per sapere se i vaccini sono già disponibili”. Vaccinarsi, spiega Milillo, “è importante e ha senso farlo nei mesi di novembre, dicembre e anche in parte ad inizio gennaio per prevenire il picco, atteso tra fine gennaio e febbraio. In genere ci vogliono 15 giorni perché la copertura si instauri e l’effetto ‘protettivo’ dura 4-5 mesi”.

La vaccinazione “è consigliata per gli over 65 tutti, e al di sotto di questa fascia d’età per chi ha malattie croniche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.