Alla faccia del posto sicuro. Chi non si sentirebbe tranquillo avendo un contratto a tempo indeterminato con un colosso come Twitter? Ebbene nemmeno uno dei social network più famosi del mondo mette al riparo i propri dipendenti dalla crisi, e la conferma è che l’azienda ha deciso di tagliare fino all’8% del suo personale.

Una scelta ponderata che ha dato subito i suoi frutti, considerato che l’annuncio spinge i titoli in Borsa, dove guadagna oltre il 5%. “Abbiamo assunto decisioni difficili ma necessarie”, afferma l’Ad di Twitter, Jack Dorsey. “Il cda ha approvato un piano di ristrutturazione e riduzione della forza lavoro”, con un taglio fino a 336 dipendenti. “La ristrutturazione rientra nell’ambito di un piano per organizzare la società intorno alle sue priorità” afferma Twitter in una nota. Il taglio si tradurrà in spese in contanti per 10-20 milioni di dollari. Le spese totali di ristrutturazione sono stimate in 5-15 milioni di dollari.

Di seguito riportiamo la lettera tradotta liberamente inviata dal nuovo CEO Jack Dorsey a tutti i dipendenti della società:

Team,

Ci stiamo muovendo verso una ristrutturazione della forza lavoro in modo che possiamo indirizzare la nostra compagnia verso una forte crescita. Email come queste sono di solito piene di un linguaggio aziendale, ma io ho intenzione di andare dritto al sodo.

Il team ha lavorato tutto il giorno per produrre una tabella di marcia semplificata per Twitter, Vine e Periscope, che si preannunciano molto forti. La roadmap è incentrata su quelle esperienze che avranno l’impatto più grande. Abbiamo lanciato la prima di queste esperienze la scorsa settimana con Moments, un grande inizio e una sbirciatina coraggiosa verso il modo in cui la gente osserverà quello che succederà nel mondo.

La tabella di marcia include anche una strategia per cambiare il modo in cui lavoriamo, e quello di cui abbiamo bisogno per compiere un dato lavoro. Le divisioni Product ed Engineering sono quelle che vedranno i cambiamenti strutturali più significativi in modo da riflettere i nostri piani futuri. Siamo convinti che il team Engineering si muoverà più rapidamente con una squadra più piccola ed agile, pur restando in percentuale il team più grande nel nostro organico. Il resto dell’organizzazione sarà parallelamente razionalizzato.

Così abbiamo preso una decisione estremamente difficile: abbiamo intenzione di separarci da un massimo di 336 persone in tutta la compagnia. E lo stiamo facendo con il massimo rispetto per ogni persona. Twitter farà di tutto per prendersi cura di ogni individuo, fornendo generosi pacchetti d’uscita e aiuto per trovare un nuovo lavoro.

Cogliamo l’occasione per esprimere la nostra gratitudine a tutti coloro che ci stanno lasciando. Noi li onoreremo facendo del nostro meglio per servire tutte le persone che utilizzano Twitter. Lo faremo con una squadra più indirizzata all’obiettivo, che continueremo a rafforzare nel corso del tempo così come ora siamo costretti a reinvestire nelle nostre priorità più incisive.

Grazie a tutti per la vostra fiducia e la comprensione. Non è semplice, ma è la cosa giusta da fare. Il mondo ha bisogno di un Twitter forte, e questo è un altro passo da fare per giungere all’obiettivo. Come sempre, contattatemi pure personalmente per eventuali idee o domande.

Jack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.