La farà franca James Walter Palmer, dentista statunitense che ha ucciso il leone Cecil. L’uomo non sarà incriminato, la notizia è stata data dalle autorità dello Zimbabwe. Il motivo: Palmer, come aveva d’altra parte detto sin da subito senza essere creduto, era infatti in possesso di un “permesso regolare” per la caccia. La notizia è stata diffusa nelle ultime ore da alcuni media locali.

La conferma l’ha data il ministro dell’ambiente del Paese africano, non senza qualche imbarazzo, sottolineando che Palmer disponeva di “tutti i permessi in regola” per effettuare la battuta di caccia e quindi anche, eventualmente, uccidere un leone come Cecil, simbolo del Paese.Adesso la questione si sposta dunque su altri livelli, perchè inevitabilmente lo Zimbabwe dovrà rivedere il sistema di permessi sulla caccia per evitare che si verifichino altri episodi simili che hanno scosso il Paese e il mondo intero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.