Per fortuna nessuno pensa a un remake di Ritorno al Futuro o a un improbabile sequel o prequel, che rovinerebbe la maga di una saga, quella di “Ritorno al futuro” che resterà per sempre nel’immaginario collettivo per ironia, divertimento, genialità, bravura degli attori, musiche. Una trilogia che ha influenzato intere generazioni, lanciato nell’olimpo dei grandi Michael J. Fox, la cui carriera è stata poi rallentata dal Parkinson, ma nono fermata del tutto grazie alla sua forza di volontà, e impresso nell’immaginario collettivo frasi epiche del tipo “Grande Giove”o “Ehi tu porco levale le mani di dosso”. Se non sapete di cosa stiamo parlando, vi conviene correre ai ripari e affittare l’intere trilogia, perchè andiamo al di l del divertimento legato alle sei ore che vi garantiranno i tre film di Zemeckis, cui parliamo di cultura personale. C’è chi preferisce il primo episodio perchè contiene tutte le trovate migliori, chi proprio non può sopportare il terzo ambientato nel West che sconfessa le atmosfere dei primi due e chi invece lo ama, resta il fatto che Ritorno al futuro è uno dei pochissimi film che ha saputo mantenere altissimo il livello qualitativo per tutte e tre le pellicole, e che ha avuto il grandissimo merito di sapersi fermare al momento giusto (ogni riferimento a Rocky e al figlio di Apollo Creed è puramente “non” casuale”.

Tgcom spiega che adesso “per la festa dei 30 anni la fantasia diventa realtà
Si avvicina il 21 ottobre, giorno in cui il film cult di Robert Zemeckis tornerà nelle sale arricchito da contenuti speciali. E intanto arrivano il trailer de “Lo squalo 19” e una Pepsi in versione McFly….

La data fissata è il 21 ottobre. E’ il giorno in cui, in “Ritorno al futuro – Parte II”, Marty McFly si ritrova nel 2015, e quindi sarà il giorno perfetto per dare il via ai festeggiamenti del trentennale del film cult di Robert Zemeckis. Per l’occasione la Universal ha diffuso un falso trailer de “Lo squalo 19”, mentre la Pepsi produrrà un’edizione speciale della bibita con nome e forma della bottiglia identiche a quelle che si vedevano nel film.

“Ritorno al futuro”, per la festa dei 30 anni la fantasia diventa realtà
Quello che tra il 1985 e il 1990, anni di uscita dei tre capitoli della trilogia, sembrava fantascienza si è in qualche caso realizzato, e in altri è rimasto il parto della fantasia degli autori. Fatto sta che il 2015 che allora sembrava tanto lontano ora è arrivato e così qualcuno ha pensato di dare una mano per rendere più completa la connessione tra il film e la realtà.

Tra le tante cose futuristiche con le quali Michael J. Fox si trovava ad avere a che fare c’erano le scarpe che si allacciavano da sole e che poi sono state realizzate. Così come realtà (pur per pochi) è divenuto lo skateboard fluttuante. Adesso la Pepsi realizza la “Pepsi Perfect”, con lo stesso logo e la forma di bottiglia. Mentre la Universal, pur non avendo prodotto “Lo squalo 19″ (ma nemmeno i restanti 15 che lo separerebbero dall’ultimo realmente girato), ha voluto mettere in Rete comunque un falso trailer del film”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.