Che una saga vada spremuta fino all’osso per vendere biglietti al botteghino è argomento che da sempre divide, nel caso di Rocky la spremitura è in atto già da un po’. Fa sorridere molti, alzare gli occhi al cielo tanti, contenti pochi il ritorno di Sylvester Stallone al cinema nei panni di Rocky Balboa, ennesimo capitolo della saga di Rocky con il film “Creed- Nato per combattere”.

E’ il primo episodio della serie che non contiene il nome Rocky nel titolo, ma insomma la sostanza cambia poco. Come intuiranno facilmente gli appassionati della saga pugilistica che ha divertito, commosso e appassionato intere generazioni, questa volta si ripesca nel passato dello Stallone italiano, che decide di allenare il figlio del suo miglior nemico-amico: quell’Apollo che nel primo capitolo lo sfida vincendo solo ai punti, poi perde nella rivincita, poi diventa suo amico, lo allena e infine muore sul ring nel quarto capitolo (quello di Ivan Drago), secondo molti appassionati il vero ultimo degno della saga. Perchè poi c’è Rocky V in cui Balboa veste i panni del coach per Tommy Gunn, e non è la stessa cosa, e quello in cui ormai vecchissimo, appesantito e rifatto torna sul ring (Rocky Balboa) per sentirsi ancora vivo, mentre la moglie Adriana è morta da un po’ e lui gestisce un locale.

Adesso con questo nuovo capitolo che arriverà nelle sale italiane il prossimo 14 gennaio e di cui è stato diffuso il nuovo trailer, Rocky si fa un po’ da parte e lascia il ruolo di protagonista al figlio di Apollo Creed, Adonis Johnson, interpretato da Michael B. Jordan. Che non c’entra niente con il campione Nba più forte di tutti i tempi. Nel cast anche Tessa Thompson, Anthony Belle e Phylicia Rashad, la Claire Robinson della serie tv omonima, per la quale il tempo sembra non passare mai.

La trama: Adonis Johnson (Jordan) non ha mai conosciuto suo padre, il campione del mondo dei pesi massimi Apollo Creed, morto prima della sua nascita per mano (pugno) di Ivan Drago. La boxe però è nel suo destino e Adonis decide di combattere facendosi allenare dal migliore, vale a dire il philadelphiano Rocky. Poco convinto all’inizio come da copione, Rocky accetta. Il resto è da scoprire.

“Creed – Nato per combattere”, scritto e diretto da Ryan Coogler, uscirà negli Stati Uniti il prossimo 25 novembre. Se siete appassionati della saga Rocky, e ogni tanto vi rivedete quantomeno i primi quattro capitoli, tralasciando il quinto e il sesto che comunque avete visionato per dovere, dovete vedere anche questo settimo che con ogni probabilità sarà davvero l’ultimo. Si spera. Altrimenti potete tranquillamente farne a meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.