Quando Facebook non funziona Zuckerberg perde 30mila dollari al minuto, dunque voi non lamentatevi troppo per qualche messaggino che non riuscite a mandare, c’è chi se la passa peggio. Quando si abitua gli utenti troppo bene, può capitare che brevi disservizi facciano ancora più rumore di quanto dovrebbero, fatto sta che i continui down di Facebook negli ultimi giorni stanno facendo parlare molto, e ci si chiede quale possa essere il motivo di tanti reiterati problemi.

“Ieri sera molte persone hanno avuto problemi intermittenti nell’accedere ai servizi di Facebook per un breve lasso di tempo. Abbiamo ripristinato il servizio al cento per cento. Ci scusiamo per l’inconveniente”: Terzo blocco di ieri sera del social network, il terzo ‘down’ in poco meno di un mese. Ma del motivo che sta portando a queste difficoltà e del perchè come mai non si sia ancora riusciti a risolvere definitivamente, nemmeno l’ombra.

Ieri sera il social network ha avuto un blocco, ed è la terza volta in due settimane. Voci di corridoio attribuiscono il down a un problema del server, agli utenti poco importa quale sia il motivo, il disagio è tanto soprattutto in un momento, la sera, in cui dopo una giornata magari al lavoro ci si concede qualche ora di relax davanti al proprio profilo. Problema definitivamente risolto? Succederà ancora? Staremo a vedere, solo il tempo potrà dirlo. Il primo dispiaciuto di tutto ciò sarà Zuckerberg, considerato che con i #FacebookDown accusa perdite per mancati introiti pubblicitari che sono stimati intorno ai 30.000 dollari al minuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.