Un algoritmo potrebbe essere in grado di essere un valido aiuto nella scelta della cura giusta contro l’ipertensione. Servirà a rispondere alle domande giuste fatte da medici specializzati in modo da scegliere la terapia giusta e apprendere gli stili di vita giusti per contrastare la malattia.

Un progetto importante se si considera che la pressione alta costituisce un problema per quattro italiani su dieci, di cui poco più della metà prende farmaci con continuità, aprendo la strada a infarti e ictus.

Ecco perchè diventa importante l’iniziativa dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e della Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) che hanno messo a punto un algoritmo per individuare in ciascun iperteso la strategia terapeutica più utile ed efficace.

«Limitare o attenuare il ricorso alle terapie farmacologiche grazie a stili di vita corretti e usare i medicinali, laddove necessario, nel modo più appropriato: sono queste le due tendenze principali che emergono dall’analisi dell’algoritmo – ha affermato Sergio Pecorelli, presidente AIFA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.