Una sciocchezza l’ha detta in occasione della serata che l’ha vista poi essere proclamata Miss Italia 2015, ma a passare per l’oca che commette sempre gaffe Alice Sabatini non ci sta. Dopo aver scelto la seconda guerra mondiale come periodo storico “ideale” in cui vivere (tanto sono donna e al militare non ci sarei andata, ha aggiunto) la nuova Miss è diventata un bersaglio facile per la critica e chi di mestiere cerca di mettere in difficoltà i vip. Non poteva che rispondere all’appello Valerio Staffelli, inviato di Striscia, che raggiunta in un locale Alice ha realizzato un servizio in cui a domanda “qual è il tuo personaggio storico preferito” ha risposto “Michael Jordan”. Giù altre polemiche. Ma questa volta ci sarebbe una spiegazione dietro la seconda gaffe consecutiva della Sabatini:

“Volete sapere davvero com’è andata? Staffelli: ‘Alice dimmi un personaggio storico italiano che ammiri’. Non rispondo immediatamente perché scossa dalla situazione improvvisa e dall’incalzare di Staffelli. Staffelli: ‘Allora dimmi un personaggio che ammiri in generale’. (SCENA TAGLIATA) ed io rispondo: ‘Jordan’. Staffelli continua ad incalzarmi dicendo: ‘Adesso dì che hai detto una stronzata’ (in riferimento alla domanda di Amendola), io rispondo: ‘Non ho detto una stronzata, mi sono espressa male e non ho avuto il tempo di argomentare quello che volevo realmente dire’. Staffelli continua come un disco rotto a ripetere: ‘Dì che hai detto una stronzata” (SCENA TAGLIATA) ed io, dopo un quarto d’ora di violenza psicologica, dico: “Va bene, ho detto una stronzata’. Ovviamente tutto è stato tagliato e montato a piacimento”.

Sarò vero? Ovviamente si aspetta la replica di Staffelli e di Striscia, che probabilmente avranno da fornire una versione differente di come sono andate le cose.

Fermo restando la prima gaffe, dispiace l’accanimento nei confronti di una ragazza che certo non ha brillato nelle risposte ma che probabilmente sta anche pagando una notorietà eccessiva cui non era preparata, e chiunque sotto pressione, anche non necessariamente davanti a una telecamera e milioni di italiani, può facilmente andare in tilt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.