Mancano poche ore all’arrivo nei negozi del nuovo iPhone che sbarcherà in contemporanea in ben 12 paesi del mondo. Purtroppo l’Italia dovrà attendere ancora un po’. Nel frattempo possiamo consolarci guardando le code fuori dagli Apple Store, e ci sono storie curiose come sempre da raccontare. Come quella del record di un ragazzo in Australia che pur di mettere subito le mani sul nuovo dispositivo Apple, si è messo in fila addirittura prima del lancio ufficiale di San Francisco il 9 settembre. E’ ancora lì. Ne varrà la pena? Pare di sì, considerato che sono positive le prime recensioni che arrivano da chi l’ha provato, soprattutto per quel che riguarda la novità del 3D Touch.

I nuovi iPhone sbarcheranno nei negozi domani in 12 paesi (Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Nuova Zelanda, Puerto Rico, Regno Unito, Singapore e Stati Uniti). Se vi piace il rito, anche sociale, della coda fuori dai negozi la notte fatelo pure, altrimenti potete comodamente preordinare il dispositivo online, è possibile farlo fin dal 12 settembre scorso. Il sito MacRumors ha spifferato però che alcune spedizioni potrebbero essere in ritardo negli Stati Uniti a causa della visita del Papa. La presenza del Santo Padre ha infatti intensificato le misure di sicurezza e costretto ad adottare restrizioni del traffico in alcune zone come New York, Washington e Philadelphia.

Come detto dagli Stati Uniti, uno dei paesi interessati al lancio mondiale di venerdì 25 settembre, arrivano le prime recensioni sull’iPhone 6S e 6S Plus. Sembra sia davvero uno dei migliori prodotti mai realizzati da Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.