Un’auto è finita contro uno scooter in provincia di Lecce, sono morti due 16enni. Il guidatore è risultato positivo al test di droga e alcool. Il fatto è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Melendugno-Torre dell’Orso, sulla litoranea salentina. L’uomo è stato rintracciato ed è finito in manette. Ma hanno perso la vita due ragazzi di 16 anni, in seguito al tamponamento del loro ciclomotore da parte di un’auto il cui conducente è stato trovato positivo all’alcol e alla cocaina.

L’impatto fatale è avvenuto nel Leccese, tra Melendugno e Torre dell’Orso, rinomata località balneare sulla litoranea salentina nei pressi di Otranto. L’uomo è stato arrestato.

Dopo aver tamponato i due ragazzi, il conducente dell’auto ha urtato anche un altro ciclomotore, ma fortunatamente in questo caso i due passeggeri sono rimasti illesi.

Niente da fare invece per le vittime del primo impatto: si tratta di Giorgio Sabato, di Nardò (Lecce), che è morto sul colpo, e Alex Giuseppe Furio, di Copertino (Lecce), che è deceduto poco dopo il ricovero nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

L’uomo colpevole del’incidente era a bordo di una Seat Ibiza. Il suo nome è Iacopo Lorusso, 33 anni, nato a Bari e residente a Lecce. E’ accusato di duplice omicidio colposo per alterazione alcolica e da stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.