Impossibile non commuoversi di fronte all’esibizione di un papà che canta per coronare il sogno della figlia che non c’è più. Il commento di Gerry Scotti, in lacrime e commosso come raramente lo abbiamo visto in televisione, vale più di mille altre parole: “Io non sarei mai riuscito a farlo”. Non è riuscito a trattenere le lacrime Jerry Scotti, che a un certo punto non è nemmeno più riuscito a parlare dopo l’esibizione di Sandro a Tu Si Che Vales, lo show dei talenti di Canale 5. Sembrava una esibizione come tante, da parte di un personaggio anche abbastanza eccentrico, con una barba da designer, come l’ha definita subito Scotti. Poi però Maria De Filippi, che di queste cose se ne intende, non ha potuto fare a meno di ignorare la maglietta che l’uomo portava, e che spuntava sotto la camicia aperta mostrando l’immagine di una bella bambina sorridente. E così il concorrente ha raccontato la sua storia, commuovendo subito i presenti in studio e a casa.

Sandro spiega che su quel palco avrebbe dovuto esserci sua figlia, che aveva superato le audizioni mesi fa. Ma che ora non c’è più. E allora lui realizza il sogno della sua bambina che, come dirà alla fine dell’esibizione, sicuramente si starà facendo delle grasse risate perchè al di là dell’impegno come cantante Sandro, nonostante le lezioni di canto, lascia molto a desiderare.

“Porto avanti il suo sogno con una canzone che piace a me. Ho portato qui il suo sogno ed ho portato la canzone che le dedico, Per te di Jovanotti”.

Per aiutare Sandro e la sua voce incerta ed emozionata, tutto lo studio ha intonato le note della canzone con lui, Per te di Jovanotti, autore preferito della sua bambina. Sandro ha scelto proprio una canzone che il cantante ha dedicato a sua figlia. Ora Sandro fa altrettanto. Nonostante le incertezze, alla fine Sandro ha passato il turno, ma forse non avrà bisogno di tornare: il suo compito di papà e di marito forte l’ha svolto in pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.