Dopo il successo, la necessità di monetizzare. Come ha già fatto WhatsApp (e come sta facendo Instagram, ma in maniera diversa introducendo le pubblicità), anche Snapchat, chat usatissima soprattutto dagli adolescenti, ha deciso di introdurre nuovi metodi per far pagare alcuni dei propri servizi.

Snapchat è una chat che deve il suo successo alla strategia di rendere messaggi e foto “usa e getta”, vale a dire contenuti che si auto-cancellano dopo qualche secondo. Contravvenendo un po alla sua filosofia che si basava sul principio di segretezza, permetterà agli utenti di soffermarsi sui messaggi più del solito, purchè paghino. Tutto ciò per merito di un update rilasciato in questi giorni che consente agli utenti di acquistare tre replay a 99 centesimi di dollaro.

Un servizio analogo Snapchat lo consentiva già con una riproduzione gratuita al giorno. Questa opzione resterà disponibile. La società che controlla Snapchat spiega che «ogni replay va inteso come un complimento», quindi come un “Like” di Facebook, «perché fermarsi a uno solo?».

Tramite il medesimo aggiornamento del replay a pagamento Snapchat ha introdotto anche una nuova funzionalità chiamata Lenses: si tratta di un filtro pensato apposta per i selfie. Per utilizzarlo è sufficiente toccare lo schermo dopo aver scattato una foto e, in fondo al post, appariranno diverse opzioni di modifica, tra cui anche effetti in 3D.

Snapchat include infine i trofei, ovvero premi e sticker virtuali che gli utenti ricevono in seguito all’uso dell’applicazione. Uno sticker viene ad esempio sbloccato se l’utente invia 10 snaps con la fotocamera frontale. Non vengono usate le notifiche, quindi è necessario controllare periodicamente la sezione specifica.

Qualche tempo fa Snapchat ha iniziato a consentire agli utenti di rivedere un solo messaggio al giorno con la funzione replay. Ora questa possibilità è stata estesa, ma con un costo: gli utenti potranno infatti acquistare la possibilità di rivedere tre diversi messaggi ogni giorno in cambio di 0,99 dollari. Dieci replay costano invece 2,99 dollari, e 20 replay 4,99 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.