Inizia dalla Francia la disponibilità di test per la sieropositività a casa, l’ideale per la privacy e per risparmiare, un vero incentivo alla prevenzione. Chi lo vorrà potrà acquistare in tutte le farmacie i test Hiv fai da te, a un prezzo compreso tra 25 e 28 euro. Un test che consente di scoprire in maniera semplice e in poco tempo mediante un piccolo prelievo di sangue, se si è infettati dal retrovirus.

Vincono così la loro battaglia le associazioni di sensibilizzazione su Hiv e Aids. Facile intuire che abbiano ragione nel sostenere che questo test permetterà di ridurre il numero di persone che sono sieropositive senza saperlo. I test sono arrivati prima in Francia, dove il numero di sieropositivi è stimato in circa 30.000, con un picco tra gli uomini omosessuali o bisessuali.

Ma adesso se le cose andranno bene è probabile che la disponibilità dei test in farmacia si espanda anche ad altre nazioni. Le associazioni spiegano come sia importante scoprire se si è malati non solo per sottoporsi alle cure prima possibile, ma anche per evitare di infettare nuovi partner.

La paura o la vergogna di rivolgersi a un medico spesso frenano questo tipo di analisi, che invece se acquistabili in farmacia ed effettuabili con il fai da te diventano molto più appetibili.

Secondo l’ansa, “Il test è stato riconosciuto come “totalmente affidabile”, a condizione che avvenga almeno tre mesi dopo il rapporto sessuale da cui è derivata la contaminazione, perché altrimenti gli anticorpi su cui si basa non sono individuabili. C’è, però, chi solleva dei dubbi sul fatto di permettere a qualcuno di fare da solo qualcosa di delicato come verificare se è stato o meno contagiato dall’Hiv, temendo l’impatto psicologico che una possibile scoperta di sieropositività potrebbe avere, soprattutto su soggetti già fragili”.

Le associazioni frenano gli allarmismi e ricordano come negli Stati Uniti, dove il test fai da te è già in vendita da circa tre anni, non si sono registrati casi di impatti psicologici particolarmente negativi, o di autolesionismo o tentato suicidio tra chi li ha utilizzati.

Va anche specificato che sono state prese tutte le precauzioni possibili per tutelare i pazienti: infatti su tutte le confezioni è chiaramente stampato il numero di telefono del gruppo di sostegno Sida Info Service, attivo 24 ore su 24.

E da noi in Italia? Al momento il test salivare per Hiv non è ancora in vendita nelle farmacie. Chi lo ritiene opportuno può però rivolgersi ad alcuni Ospedali come quelli di Milano, Roma e Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.