Ha dovuto aspettare 32 anni, ma alla fine le scuse ufficiali sono arrivate. Dopo essere stata la prima donna di colore a vincere il titolo di Miss America, l’attrice e cantante Usa Vanessa Williams conobbe la vergogna della pubblica gogna nel 1984 quando fu costretta a riconsegnare titolo e corona da reginetta pochi giorni dopo l’elezione.

Tutta colpa di uno scandalo scoppiato per la pubblicazione di alcune sue foto che la ritraevano nuda, foto che oggi non farebbero più molta impressione ma che allora destarono scalpore. Dopo 32 anni il Ceo del concorso, Sam Haskell, ha deciso che fosse il caso di porgere le sue scuse formali alla Williams e famiglia in occasione della sua partecipazione all’edizione 2015 in qualità di giudice. “Voglio scusarmi con te per qualsiasi cosa detta o fatta in quell’occasione che non ti abbia fatta sentire come quella Miss America che eri nel 1984 e che sempre sarai”, ha detto Haskell.

Le immagini della Williams, pubblicate da Penthouse nel 1985, obbligarono la ragazza a ‘dimettersi’ da Miss America: ma Vanessa diventò comunque una donna di spettacolo di successo, cantante ed attrice tv. La Williams ha ringraziato “Tutti quanti negli ultimi 32 anni sono venuti a dirmi ‘Sei sempre la mia Miss America’”. Le immagini, scattate insieme ad un’altra modella, ritraevano le due ragazze in pose – all’epoca inconcepibili- vagamente saffiche.

Intanto Betty Cantrell, 21 anni, è la nuova Miss America. La ragazza di 21 anni, arrivata alla competizione in qualità di Miss Georgia, ha vinto lo scettro di bellezza più ambito negli Usa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.