Non fidatevi troppo di WhatsApp, o meglio dei messaggi che ricevete in segreteria. Circola infatti in questi giorni un messaggio audio nella segreteria degli utenti che si annida sotto forma di virus nella posta elettronica. Occhio dunque, perchè quello che può sembrare un qualcosa di innocuo può invece trasformasi in una vera e propria minaccia per il vostro dispositivo.

E’ infatti un virus che riesce a insediarsi nel sistema molto facilmente.

Ma cosa succede nello specifico? Nello spazio riservato al mittente si legge WhatsApp ma se osservate meglio il dettaglio dell’indirizzo di origine è fucate@justfax.net. Insomma un account fake creato dagli hacker informatici per ingannare gli utenti. Insomma un po’ quello che succede quando ci ritroviamo messaggi nella posta elettronica classica, con mittente e oggetto che sembrano davvero della nostra banca o altro, e che invece guardando meglio hanno un indirizzo di posta molto poco ufficiale. Questo virus è stato identificato per la prima volta nel settembre del 2014 e sembrava essere stato debellato. Ma ora sembra tornato prepotentemente in Italia, ma anche all’estero.

Con la mail arriva una schermata che sembra proprio arrivare dal servizio di messaggistica più usato al mondo. Non dovete fare altro (almeno nelle intenzioni degli hacker ma voi non fatelo) che ad ascoltare un messaggio vocale in segreteria. A conferma che si tratta di un virus, il fatto che in realtà WhatsApp non ha questo tipo di funzione.

Noterete poi in bella vista un grande pulsante che mostra “Autoplay” ma in realtà è solo un collegamento a tinnitusstop2.pl… dove ci sono i veri e propri malware.
Il virus vuole insomma accedere alle vostre app installate sui dispositivi mobili, in particolare a fotocamera e galleria fotografica. Il fine è particolarmente riprovevole: ricattarvi con richieste di denaro per foto delicate, come quelle dei bambini.

L’unico modo per difendervi è non aprire con leggerezza questo tio di fil audio, diffidate sempre e cancellate immediatamente la mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.