Pochi si sarebbero aspettati un’apertura di Salvini agli immigrati tale da trasformarsi in un invito a ospitare un profugo a casa propria. Lo ha detto nel corso di Agorà, trasmissione televisiva dove questa mattina il leader del Carroccio era ospite: “Accogliere chi scappa dalla guerra? Sì subito, anche a casa mia ma verifichiamo quali sono i Paesi dove sono in atto conflitti. Ospiterei un profugo nel mio appartamento, anche se ho un bilocale”.

Insomma Salvini fa parziale dietrofront rispetto alla linea dura tenuta fino ai giorni scorsi, intransigente nei confronti della possibilità di ospitare profughi nel nostro Paese. Salvini sulla sua pagina Facebook aveva scritto: “Chiedo ai governatori, ai sindaci, agli assessori e ai consiglieri della Lega di dire no, con ogni mezzo, a ogni nuovo arrivo. Come Lega siamo pronti a occupare ogni albergo, ostello, scuola o caserma destinati ai presunti profughi”.

Salvini, di fronte all’apertura della Merkel di qualche tempo fa nei confronti dei siriani, aveva risposto in maniera piccata che era comodo scegliere quali nazionalità far entrare nel Paese: i siriani, ad esempio, hanno mediamente una cultura e una preparazione professionale di alto livello: medici, professori, ingegneri.

Salvini ha aggiunto sulla sua pagina Facebook: «se una persona scappa davvero dalla guerra, va accolta. Se una persona non scappa da nessuna guerra, va espulsa. È così difficile da capire per la sinistra?». Su Twitter il leader della Lega aveva affermato: “La Danimarca blocca ferrovie e strade per evitare l’arrivo di migliaia di immigrati. Razzisti pure loro, o più intelligenti di noi?”.

Salvini aveva commento con un tweet le notizie che sono arrivate ieri dalla Danimarca, dove il governo ha deciso di sospendere il traffico ferroviario e autostradale per impedire ai profughi di raggiungere a piedi la Svezia, che ha norme sul diritto d’asilo più morbide rispetto ad altri stati europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.