Il clima caldo sulle Alpi ha portato alla comparsa di centinaia di meduse nei laghi. Lo strano fenomeno nei laghi alpini sarebbe il risultato delle alte temperature registrate questa estate, la più calda di sempre secondo le stime (ovviamente in riferimento ai periodi monitorati)

Una colonia di centinaia di Craspedacusta sowerbyi è stata avvistata in Valle d’Aosta, nel lago da cava del Golf Les Iles di Brissogne, a pochi chilometri dal capoluogo. Non era mai accaduto. La scoperta è stata fatta da un gruppo di sub che ha notato le meduse e non ha potuto che restare meravigliato dall’anomalia.

Si tratta di piccole meduse di acqua dolce non pericolose per l’uomo, grandi pochi centimetri di diametro. Si tratta di una specie, che è stata rinvenuta sinora in pochissime località italiane. Solitamente di presenta dove l’acqua è pulita e molto calda.

Le meduse, secondo le prime ipotesi formulate dagli esperti regionali, sarebbe arrivato fino a Brissogne in forma primordiale viaggiando su grumi di fango o sfruttando il volo di uccelli acquatici, attaccandosi alle loro zampe. Quando, è difficile saperlo, considerato che queste meduse possono rimanere nello stato embrionale anche decenni, aspettando le condizioni ideali per svilupparsi. Evidentemente le hanno trovate quest’estate all’innalzarsi anomalo delle temperature. A fare l’incredibile scoperta naturalistica, poi confermata dalla struttura Flora, fauna, caccia e pesca dell’assessorato regionale dell’agricoltura, sono stati Andrea Cortese, Francesco Fognier, Emanuele Peron e Victor Pession, 4 subacquei dell’associazione aostana Subacqueando. Il 2 settembre il gruppo stava facendo un’immersione nel principale lago di cava del Golf Les Iles di Brissogne. E’ notizia di questi giorni un altro avvistamento nel lago di Lugano. La struttura ‘Flora, fauna, caccia e pesca’ dell’assessorato dell’Agricoltura e risorse naturali ha confermato che si tratta di esemplari di Craspedacusta sowerbyi, una specie di medusa d’acqua dolce innocua per l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.