Ha lasciato il segno due volte Katy Perry a Hollywood: con le mani, sulla mattonella di cemento fresco per lasciare le sue impronte, e negli occhi e nella mente dei presenti con il suo prorompente décolleté, quasi straripante. Che sia bravissima a giocare sul filo della provocazione, la cantante Usa, è cosa nota. E dunque che sapesse di doversi piegare in maniera birichina per lasciare le impronte era cosa nota, per cui la scelta di un vestito così “off limit” non può essere casuale. Così alla premiere del film documentario sulla vita dell’amico stilista Jeremy Scott, la popstar ha catalizzato l’attenzione di fotografi e presenti.

Lontana anni luce dalle modelle pelle ossa proposte dalla moda, Katy Perry ha sempre puntato su una bellezza naturale e morbida, e in quest’occasione l’ha confermato. In occasione della premiere del documentario sulla vita dell’amico designer Jeremy Scott, organizzata l’8 settembre al TCL Chinese 6 Theatre di Hollywood, in California, la Perry ha dovuto lasciare le impronte delle mani su una mattonella di cemento fresco. Così, complice la posizione che ha dovuto assumere, per poco non ha rischiato di restare nuda davanti ai fotografi. Per fortuna, o purtroppo dipende dai punti di vista, tutto ciò non è accaduto. Katy Perry si è presentata con un elegantissimo vestito nero con profonda scollatura e spacco, che risaltava ancora di più sulla sua carnagione bianca, vero marchio di fabbrica a fare da contrasto ai suoi splendidi occhi azzurri. Per lasciare l’impronta, Katy Perry ha dovuto chinarsi, nonostante tacchi alti e vestito non rendessero il tutto la cosa più semplice del mondo. Lei però certo non si è tirata indietro, per la gioia dei fotografi.

Katy Perry era l’ospite d’onore di Jeremy Scott alla prima del film “Jeremy Scott: The People’s Designer”, che lo vede protagonista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.