Alzi la mano chi non è rimasto deluso (o soddisfatto, dipende dai punti di vista) alla visione di uno dei sex symbol del pianeta alla 72esima mostra del cinema di Venezia. Johnny Depp è apparso grassottello, con una carnagione pallida, capelli in disordine, sorriso e sguardo inebetiti.

Insomma lontano parente dell’immagine che tutti abbiamo di uno degli attori più fascinosi di tutti i tempi. Al punto che solo il ricordo di ciò che è stato e di ciò che probabilmente tornerà a essere ha consentito di fargli reggere il confronto con la sua splendida moglie Amber Heard.

Il bel Johnny è ingrassato per motivi di copione, per interpretare un boss senza scrupoli nell’ultimo lungometraggio in concorso a Venezia, ma non si è ripreso dalla cura cinematografica. Il divo preferito di Tim Burton ha anche raccontato di aver rischiato la soppressione dei suoi due amatissimi cani, Pistol e Book, per averli fatti entrare “illegalmente”, sul suo jet privato, in terra australiana.

Colpa dell’attore il non aver compilato tutti i documenti necessari per far passare la dogana ai suoi amici a quattro zampe. E il fatto di essere famoso non l’ha aiutato. Unica soluzione, andarsene via “ad ali spiegate”, col suo jet, dal paese.

Spazientito dall’ennesima domanda sull’argomento, Depp ha risposto: “I miei cagnolini? Li ho uccisi e mangiati”. Certo una battuta ma che di questi tempi, in cui non si lascia passare nulla, non è piaciuta. E poi a giudicare dai chili di troppo che ha mostrato di avere, ci si potrebbe anche credere. Intanto ha fatto il giro del mondo la lettera semiseria tra l’italiano e l’inglese maccheronico scritta da una blogger, fan delusa per come si è presentato a Venezia:

Dear Johnny, but what cazz happened to you? You eri so bono, so affascinant, so frisk, so un pezzo de sorco…and now???
Now me sembri Renato Pozzetto con lo scorbuto. And i’m not talking about the panza, Johnny. Panza is okay. Italian women love panza!
I’m talking about doppio mento, capelli that you don’t lavi da like two anni…and what about your denti? I understand you are a mariuolo, a bad boy, a pirate of Mar Tirreno…but pig miseria, Johnny! ‘Na cazz di pulizia dentale, sometimes, proprio no?!
And, senti a me, if you vesti like “poro nonno” it’s ancora peggio. It breaks our cuore. Our utero. Capisc? Without your giacche di pelle, it’s na cazzo de tragedia, Johnny!!!
You eri our sogno erotico, the fico ribelle who can salvare us from these rincoglioniti uomini italiani in mocassins and risvoltino!
We siamo passate from “Our bonazzo Johnny in ‘Chocolat’ ” a “Johnny that s’è mangiato Chocolat, Willy Wonka and all the fabbrica”.
Never a joy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.