Spendere tanto non sempre vuol dire spendere bene, ma una cosa è certa: dopo l’anno d’oro in Europa delle nostre squadre con la Juventus finalista di Champions e Napoli e Fiorentina semifinaliste di Europa League, questo è stato un calciomercato all’insegna dei grandi colpi. Sono arrivati in Italia grandi giocatori, e insomma sembra di essere tornati ai tempi in cui il campionato italiano era il più ricco, famoso e appetibile del mondo. O quasi.

Se abbiamo speso bene lo vedremo con il cammino europeo delle nostre squadre. Per il momento registriamo i ko nei preliminari di Samp e Lazio che, guarda caso, avevano deciso di non spendere nulla proprio in attesa di capire se avrebbero passato il turno. Nel frattempo abbiamo speso tanto, sicuramente più della Spagna, che forse però non ne aveva bisogno. Solo la Premier ci tiene testa: le nostre squadre quest’anno hanno speso in totale ben 608 milioni di euro. Meglio di noi solo la Premier League, ma dietro Ligue 1, la Bundesliga e la Liga spagnola.

La squadra che ha speso di più è la Juventus 20 milioni di euro in più dell’Inter. Hanno speso anche bene? Vedremo, per il momento viene molto applaudito il mercato dei nerazzurri, meno quello dei bianconeri. Ma in questo stanno influendo anche i primi risultato di stagione che premiano la squadra di Mancini e condannano quella di Allegri.

Solo, si fa per dire, 90 milioni di euro per il Milan che però viene molto criticato. Poi la Roma con 50 milioni di euro, il Napoli, la Fiorentina e la Sampdoria.

Il top europeo è rappresentato dal Manchester City che con i 200 milioni di euro spesi dovrebbe dominare Premier e Champions. Ma per fortuna nel calcio non funziona così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.