Richard Yu, il Ceo di Huawei Consumer BG, sa bene che è questo il momento decisivo: dopo aver fatto una gran fatica per imporre gli smartphone cinesi all’attenzione del grande pubblico, convincendo tutti che non di sottomarca si tratta ma di validissima alternativa ai colossi Samsung e Apple, adesso bisogna confermarsi. In occasione della presentazione dei nuovi telefonini della casa cinese all’Ifa è sul concetto di estensione dello smartphone come della propria personalità che si è insistito. Insomma personalizzazione e user experience al primo posto.

In tutto ciò la componente legata alla tecnologia tattile diventa fondamentale. Il Mate S di Huawei e l’Xperia Z5 di Sony sono i veri apripista di questa mentalità.

Il nuovo top di gamma cinese, il Mate S, è curato sin nei minimi dettagli e ha una estetica che non ha nulla da invidiare ai big. Ha una curvatura elegante della scocca unibody in metallo riflesso con i bordi dal doppio taglio realizzato con il diamante e uno spessore che arriva a un minimo di 2,65 mm.

Lo schermo è da “phablet”, quindi 5,5 pollici a risoluzione Full Hd con 401 ppi e livello di saturazione del colore pari al 105%. In tutto ciò è fondamentale il rivestimento con tecnologia Gorilla Glass di quarta generazione. Le dimensioni parlano di 149.9 mm di altezza per 75.3 mm di larghezza.

Il Mate S di Huawei si distingue per il sensore di impronte digitali posto sul retro dell’apparecchio che consente di usare il sensore come fosse un touchpad.

Il software è il Knuckle Sense 2.0, che regge bene la tecnologia Force Touch, capace di riconoscere la pressione del dito per restituire altrettante funzionalità.

La camera digitale è da 13 megapixel a quattro colori, con stabilizzatore ottico, vetro zaffiro e processore Isp dedicato. La fotocamera frontale da 8 Megapixel ha un Led per illuminare il viso durante i selfie in condizioni di scarsa luminosità ambientale.

Vale la pena citare anche la funzionalità di stampa wireless con lo standard Mopria, l’autonomia della batteria di oltre un giorno e la ricarica per due ore di conversazione in soli 10 minuti. La connettività di rete mobile è Lte e dispone di supporto Dual Sim. La versione Classic con 32 Gbyte di memoria arriva in preordine in Italia tra due settimane a 649 euro e quella con 64 Gbyte a 699 euro. Il modello top con tecnologia Force Touch e 128 Gbyte di spazio di storage per il momento non è in arrivo e dovrebbe avvicinarsi ai mille euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.