Il presidente del Senato, Pietro Grasso, si sofferma sullo scottante problema della riforma del Senato e sottolinea come a suo avviso al momento ci si trovi di fronte più a un nodo politico che regolamentare. Poi spiega: “Non ho ancora le carte per decidere. Lo farò quando arriveranno gli emendamenti per l’aula. Il mio auspicio è che bisogna usare questo tempo per un eventuale accordo politico”.

Grasso sottolinea l’importanza del sì a questa riforma e ne spiega anche il motivo: “Questa riforma deve essere approvata perché è un momento storico”. Il presidente di Palazzo Madama da New York assicura che per un accordo “bastano piccoli aggiustamenti”. Poi auspica di raggiungere “un accordo politico se necessario” prima che si arrivi a eventuali emendamenti e a un nuovo voto sull’articolo 2 della riforma del Senato. nello specifico, Grasso si riferisce a quello sulla modalità di elezione dei futuri senatori).

Grasso ha parlato nel corso di una conferenza stampa presso il Consolato italiano a New York e ha spiegato come dal governo sono ora emerse voci che “riconoscono come un voto ci debba essere”. Poi conclude che sul “superamento de bicameralismo paritario esiste un’intesa unanime. Bastano piccoli aggiustamenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.