All’aspetto fisico e alla forma ci ha sempre tenuto: Silvio Berlusconi continua a farlo anche adesso che ha qualche anno in più. Addio ai vizi, non si concede più extra pericolosi per la linea. Con una dieta equilibrata e un personal trainer, Silvio Berlusconi ha deciso di ritrovare il suo peso forma. Lo assicura Zangrillo, il suo medico personale. E i risultati si vedono, perchè ha già perso dieci chili in 30 giorni. Il Cavaliere prepara il suo ritorno sulla scena politica e pubblica, attraverso la tv, e vuole farlo presentandosi al meglio.

Il medico personale di Berlusconi, il professor Alberto Zangrillo, assicura che nonostante sia ancora in vacanza in Sardegna, il Cavaliere mangi bene, nuoti in piscina e faccia lunghe passeggiate a Villa La Certosa. Il tutto grazie all’aiuto del suo fisioterapista di fiducia, Roberto. E i risultati non sono tardati ad arrivare, considerato che il leader di Forza Italia avrebbe perso già 10 chili in 30 giorni senza sforzarsi troppo. Evidentemente il sovrappeso era eccessivo.

Zangrillo conferma: “Dall’inizio del mese il presidente Berlusconi ha perso almeno 10 chili. Nessuna dieta miracolosa o pozione magica, il merito va semplicemente a un regime alimentare sano. Non si fa mancare nulla, ma mangia correttamente, anche perché non è obbligato a fare stravizi per gli impegni politici: non lo attendono aperitivi o doppie-triple cene per non scontentare nessuno…”.

L’estate a Villa Certosa è stata di vacanze ma anche di lavoro, considerato che si sono alternate le visite dei presidenti di Fi a Camera e Senato, Renato Brunetta e Paolo Romani, oltre al governatore della Liguria Giovanni Toti e della responsabile nazionale della comunicazione del partito, Deborah Bergamini. A motivare Berlusconi la fidanzata Francesca Pascale, a fare compagnia anche la senatrice Mariarosaria Rossi, tesoriere di Forza Italia che non lo abbandona mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.