Tra pochi giorni Fifa 16 si mostrerà al mondo, in ritardo rispetto a Pes 2016 ma con la consapevolezza di non avere niente da dimostrare e soprattutto di presentare ancora una volta un prodotto solido come la roccia. Chi si aspetta rivoluzioni resterà deluso: Fifa 16 parte da una base consistente ed è intervenuta migliorando gli aspetti che si potevano migliorare: leggero ritocco al gameplay, evoluzione della grafica, mantenimento delle licenze e comparto multiplayer online senza paragoni. E Pes 2016? Anche Konami ha migliorato, e non poco, il suo gioco. E nei prossimi giorni rilascerà nuove demo, per arrivare in pompa magna al debutto del 18 settembre, data di uscita nei negozi in netto anticipo rispetto al rivale.

Uscita anticipata che molti sono curiosi di vedere se sarà accompagnata, come spesso accade per il titolo di simulazione calcistica giapponese, da qualche difetto di gameplay e soprattutto con l’assenza quasi totale delle rose aggiornate, aspetto che Konami continua a trascurare non capendo o non volendo capire che per gli appassionati è un elemento a sfavore non da poco. Qual è il gioco migliore tra Pes e Fifa? Sembra la domanda che ci si pone da anni tra chi è meglio tra Maradona e Pelè, o se Messi sia meglio di Cristiano Ronaldo. La sensazione è che come sempre ognuno possa dire la sua, ma a voler essere proprio obiettivi Messi e Maradona restano di un altro pianeta. E lo stesso ci sembra di poter dire di Fifa nei confronti di Pes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.