Mancano un paio di settimane alla release della tanto attesa demo di Fifa 16. Ea se l’è presa comoda, consapevole di non dover temere il gioco di anticipo di Pes 2016 che ha deciso di anticipare demo e uscita del titolo. D’altra parte è Konami che deve rincorrere, mentre per il momento il gioco di simulazione calcistica canadese può stare tranquillo, forte della sua posizione dominante.

Che però non vuol dire riposare sugli allori, perchè Fifa 16, che non è ancora giudicabile in assenza di demo, promette miglioramenti netti nel gameplay, oltre a solito passo in avanti in una grafica già eccellente, compatibilmente con i miglioramenti tecnologici disponibili a dodici mesi di distanza dall’ultima release. Non aspettatevi rivoluzioni, ma i miglioramenti ci saranno.

Ciò che non è migliorabile, perchè è già al top da anni, il capitolo licenze, perchè Fifa 16 mantiene tutti i diritti sui principali campionati europei e non solo, oltre che sulle nazionali, elemento che già di per se costituisce un motivo più che sufficiente per farsi preferire da moltissimi utenti. E poi c’è il comparto online, con Ultimate Team e non solo, che diventa un appuntamento irrinunciabile per chi vuole unire simulazione calcistica, giochi di carte di ruolo e fantacalcio.

E Pes 2016? Non aspettatevi un titolo rinunciatario, ma nemmeno uno in gradi di ribaltare le gerarchie: Pes migliora sotto tanti punti di vista ma mantiene anche tanti difetti, poche licenze e rose non aggiornate n primis. La sensazione è che per un ribaltone servirà un’intuizione geniale nei prossimi anni che per il momento non è all’orizzonte. La demo di Fifa uscirà il 10 settembre 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.