Se siete grandi e grossi, ma avete ancora paura del dolore di un piccolo ago, potete tirare un sospiro di sollievo: presto le punture per vaccini o antibiotici potrebbero essere solo un ricordo. Tutto merito di alcuni ricercatori giapponesi che hanno sviluppato un cerotto in grado di sostituire la classica iniezione nelle vaccinazioni e non solo e che può essere applicato facilmente e senza dolore.

Lo hanno messo a punto i ricercatori dell’Università di Osaka e questa patch l’hanno chiamata MicroHyala. Dicono possa essere il futuro per la somministrazione delle vaccinazioni.

Come è fatto MicroHyala? All’aspetto è davvero un semplice cerotto, composto però da tanti piccoli aghi fatti di acido ialuronico. L’acido ialuronico è una sostanza naturale che si trova nelle nostre articolazioni. Una volta applicata la patch, gli aghi mediante la pelle rilasciano il vaccino e il gioco è fatto.

Il vantaggio non è solo di ridurre il dolore e la paura nel paziente, ma anche tecnico: infatti i ricercatori assicurano che somministrare il vaccino con questo cerotto lo rende molto pù efficace e tutto ciò rendere più agevole il processo di immunizzazione globale, salvando la vita a quasi 3 milioni di persone. Anche l’UNICEF si dice entusiasta.

I programmi di immunizzazione hanno eradicato il vaiolo e sono vicini a debellare la polio. Le campagne di vaccinazione del mondo, però, non raggiungono il 20% dei bambini, contro i killer più micidiali, la difterite, il tetano e la pertosse.

Il Professor Shinsaku Nakagawa, dell’Università di Osaka, assicura che questo nuovo cerotto è l’unico sistema di vaccinazione facilmente adattabile a un uso pratico diffuso:
“Questo dispositivo potrebbe essere prezioso per le campagne di immunizzazione, per raggiungere coloro che attualmente non hanno accesso alle vaccinazioni e, un giorno, per sradicare tutte le malattie prevenibili ovunque”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.