Ricaricare il cellulare mentre siete al bar, insieme ai vostri amici, senza più l’assillo di caricabatterie portatili, batterie di riserva e smartphone che si spegne sul più bello, mentre aspettate una chiamata importante, volete far vedere le foto della vacanza, ne volete scattare altre o volete navigare su internet o chattare su Whatsapp.

Nasce a Napoli la soluzione a tutto questo: con una campagna di crowdfounding su “indiegogo.com” stanno sviluppando «Tompac», dispositivo senza fili o collegamenti che in qualsiasi locale o luogo all’aperto, permette di ricaricare i cellulari degli utenti. Una startup tutta italiana fatta da under 30 particolarmente brillanti che potrebbe diventare una novità davvero interessante del prossimo futuro. Ecco quindi un apparecchio dalla dimensioni contenute, come un posacenere, che viene posato sui tavoli dei locali che lo vogliono utilizzare e consente la ricarica di quattro cellulari in contemporanea.

L’applicazione è in fase di sviluppo e consentirà anche di chiamare gestore o camerieri attraverso un tasto. Anna Pettinelli, testimonial nel video di presentazione, è uno dei vip conquistati dall’idea. «L’intuizione è nata in modo del tutto casuale – racconta Alessandro Tommolillo – durante una chiacchierata tra amici al bar. Avevamo i cellulari scarichi e da un’esigenza del momento è partito un progetto. Siamo tutti giovani, io ho 28 anni. Abbiamo creduto nella nostra intuizione, l’abbiamo portata avanti coinvolgendo anche professionisti, esperti del settore. Oggi siamo una società composta da 7 membri e ci auguriamo che il nostro prodotto possa presto affermarsi sul mercato».

La Tompac srl adesso sta portando avanti una campagna di crowdfounding con cui raccogliere i fondi necessari a sviluppare il progetto grazie alla partecipazione popolare. «In un periodo in cui è difficile trovare lavoro – conclude Tommolillo – abbiamo creato una realtà in cui crediamo». La strada è quella giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.