La Nasa ha smentito seccamente la notizia circolata negli ultimi giorni secondo cui un mega asteroide sarebbe diretto a tutta velocità verso la Terra con impatto previsto per settembre. Chi stava già preparando un rifugio postatomico o chiedendo ospitalità al vicino con seminterrato può stare tranquillo, la fine del mondo è rimandata. Secondo la notizia, l’asteroide era diretto verso il nostro Pianeta e l’impatto, devastante, avrebbe decretato la distruzione di grab parte dell’America del Nord e del Sud.

La notizia stava caricandosi di così tanta credibilità che la Nasa ha preferito smentire seccamente la circostanza, considerato che il tam tam online era ormai inarrestabile. Insomma non c’è alcun grande asteroide in rotta verso la Terra destinato a colpirci tra metà e fine settembre. Addirittura c’era già la certezza del punto dell’impatto: sarebbe stato Puerto Rico, regione che non avrebbe avuto scampo.

Tutto falso, o quantomeno infondato: lo assicura il Jet Propulsion Laboratory dell’agenzia spaziale Usa che rassicura scongiurando scenari postapocalittici da film hollywoodiano.

Il capo dell’Ufficio oggetti prossimi alla Terra del Jet Propulsion Laboratory, Paul Chodas spiega: «Non c’è alcuna base scientifica, non un briciolo di prova, che un asteroide o altro corpo celeste colpirà al Terra in quelle date». Da dove hanno tratto origine allora queste voci? Difficile dirlo. Fatto sta che il laboratorio assicura, prima che vengano presi d’assalto i supermercati da parte di chi vuole fare incetta di ogni genere alimentare, che tutti gli asteroidi pericolosi hanno una possibilità inferiore allo 0,01 per cento di colpire la Terra nei prossimi cento anni. «Se ci fosse un oggetto in grado di causare quel genere di distruzione a settembre, ne avremmo visto un segnale a oggi» assicura Chodas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.