Intervento da record quello avvenuto all’ospedale infantile Regina Margherita a Torino. Una bambina nata con una grave malformazione non è stata riconosciuta dai genitori. La mamma non si era mai sottoposta a controlli medici e la notizia di questa malformazione è stata resa nota solo pochi giorni prima della nascita.

I medici hanno inoltre spiegato che la malformazione della bambina poteva essere prevenuta se la mamma avesse assunto l’acido folico prima del concepimento.

La neonata, subito dopo il parto è stata immediatamente operata. I medici sono intervenuti celermente.

La piccola è nata all’ospedale Sant’Anna con una malformazione al sistema nervoso centrale. Poco dopo il parto la neonata è stata immediatamente trasportata in Rianimazione all’ospedale Regina Margherita.

L’intervento neurochirurgico è stato condotto dalla dottoressa Paola Peretta e dalla sua equipe. Un operazione molto complessa durata diverse ore.

I medici dell’ospedale Regina Margherita hanno spiegato che la piccola è stata sottoposta a due delicati interventi chirurgici.

Uno di questi interventi, svolti nel reparto di Subintensiva Neonatale del ‘Regina Margherita’, ha previsto l’impianto di membrane amniotiche per ricostruire la cute mancante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.