Non è certo Alex Sandro l’ultimo acquisto della Juventus prima della chiusura del calciomercato di agosto. Allegri vuole un trequartista dopo la contemporanea partenza di Vidal, Pirlo e Tevez ma per il momento le difficoltà sono state enormi. Dopo aver accarezzato il sogno Goetze, ormai tramontato, ecco che si fa strada nuovamente la pista che porta al giovane talento tedesco Draxler.

I rapporti con lo Shalke 04 non sono ottimi, soprattutto dopo che i dirigenti avevano definito la prima offerta di Marotta di 15 milioni uno scherzo. Il mercato dei trequartisti è difficilissimo, con i vari Oscar e Vasquez irraggiungibili, e allora Marotta prova a piazzare l’affondo decisivo con un uovo rilancio.

Da 15 milioni la Juventus è disposta a salire a quota 20, con l’aggiunta di bonus legati alle presenze del giocatore facilmente raggiungibili, considerato che sono legate all’impiego certo di Draxler. Il prezzo finale arriverebbe così ai 30 chiesti dai dirigenti tedeschi.

Ma non è detto che basti. Bisogna infatti considerare che la dirigenza tedesca ha ancora bene in mente i 45 milioni della clausola rescissoria. Certo non è una cifra ottenibile in pieno, ma probabilmente è ancora lontana dai 30 totali della Juventus. Marotta sembra comunque intenzionato a non andare oltre queste cifre e avrebbe già individuato alternative di valore gradite ad Allegri che non è detto siano meno valide di Draxler: si parla di Mkhitaryan del Borussia Dortmund (ma ci sono dubbi circa i suoi problemi fisici, l’armeno è reduce da una stagione davvero opaca) e Vazquez (Zamparini dopo Dybala sembra intenzionato a non privarsi anche del nazionale di Conte e anche se dovesse farlo la richiesta sarebbe piuttosto alta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.