Incrocio Italia-Spagna in vista quest’estate per quel che riguarda le panchine di serie A. Il Real Madrid, o meglio Florentino Perez, sembra essersi definitivamente convinto a esonerare Carlo Ancelotti, soprattutto dopo una stagione in cui il Real, per colpa di Barcellona, Juventus e soprattutto sua, chiuderà a zero titoli. Un fallimento inaccettabile per un club come quello madridista, soprattutto a fronte degli ingenti investimenti fatti.

Il colpevole, nonostante giocatori e tifosi non siano d’accordo, è stato individuato nel tecnico, che saluterà probabilmente per far ritorno al Milan. Berlusconi, dopo gli esperimenti Seedorf e Inzaghi sembra intenzionato ad affidarsi a un grande nome che conosce l’ambiente e che sa bene cosa fare sin dal primo giorno. Ma pensare che Ancelotti possa bastare sarebbe un errore. Il Milan ha gravi deficit tecnici, che sicuramente il tecnico ex centrocampista rossonero farà notare a Galliani e Berlusconi. Al Real Madrid potrebbe andare Benitez, che ha ormai deciso di mollare De Laurentiis e il Napoli, senza troppi dispiaceri da parte di questi ultimi.

Ma anche in questo caso presidenza blancos e ambiente non sembrano sulla stessa lunghezza d’onda, nonostante Benitez sia spagnolo e vincente. Da capire chi finirà a questo punto al Napoli, ma la sensazione è che se la giochino Mihajlovic e Montella, senza sottovalutare l’ipotesi Klopp, che lascerà il Borussia e che è ancora in ballottaggio proprio con Benitez per la panchina madridista. La sensazione è che dopo la finale di Champions, tra due squadre che con Luis Enrique e Allegri sono sicure di andare avanti, inizierà il valzer delle panchine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.