Hanno assunto pillole di benzodiazepina pensando fossero caramelle. Hanno rischiato grosso cinque bambini di Monte Marenzo. Quando in classe hanno iniziato a manifestare tutti gli stessi sintomi, tra cui i più evidenti la sonnolenza ma anche allucinazioni, gli insegnanti hanno subito capito che non si trattava di semplice pigrizia o distrazione e hanno immediatamente chiamato i soccorsi.

Mossa fondamentale perchè l’immediato ricoverano nel vicino Pronto Soccorso di Merate ha evitato ai piccoli guai peggiori, e così se la sono cavata soltanto con qualche ora in ospedale per ripulire l’organismo dalle pericolose sostanze ingerite. La storia arriva dalla provincia di Lecco e conferma l’importanza di tenere “lontani dalla portata dei bambini” i medicinali, che spesso, come nel caso delle benzodiazepine, possono essere scambiati per invitanti caramelle colorate che i genitori non hanno voluto far mangiare, da rubare di nascosto e addirittura da condividere con gli amichetti a scuola.

In realtà sono pillole potentissime, per chi soffre di attacchi di panico e in generale per chi ha bisogno di un tranquillante, che possono avere forti effetti collaterali su un organismi adulti, figurarsi su bambini di sei anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.